Arte Sacra e i Beni Culturali
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Spazio autonomo

Mostra tutti gli articoli dell'Ufficio Arte Sacra


pubblicato giovedě 15 maggio 2008



Un nuovo sagrato per il Duomo di San Giovanni Battista a Oderzo. Sarà l'amministrazione comunale a realizzare l'intervento, perché l'area è di proprietà pubblica. La parrocchia di San Giovanni Battista è proprietaria fino alla gradinata, il resto è comunale. A finanziare l'intervento saranno gli imprenditori che stanno realizzando il parco commerciale dei Masotti. La sistemazione del sagrato del Duomo è una vicenda che risale ancora all'epoca del radicale rifacimento di piazza Grande. In un primo momento si era parlato di estendere le lastre di trachite scura anche al sagrato, eventualità che però è stata stoppata dalla Soprintendenza ai beni architettonici del Veneto. Un diniego che è del tutto comprensibile: il Duomo ha una sua precisa identità, da non confondere con gli altri edifici che formano la cortina architettonica di piazza Grande. Dunque è fondamentale che il sagrato sia realizzato con un materiale diverso, per assicurare il giusto distacco visivo rispetto all'andamento uniforme di piazza Grande. Il rifacimento del sagrato consisterà in sostanza nella sua ristrutturazione. «Il luogo ne ha assoluto bisogno - conferma monsignor Piersante Dametto, parroco del Duomo - ci sono lastre spaccate. È accaduto, specie durante la brutta stagione, che qualcuno sia pure inciampato e caduto». Le lastre di marmo spaccate e rovinate verranno sostituite, verrà data una sistemazione generale a tutta l'area, in modo che non vi siano più tratti sconnessi e traballanti. Mantenendo la tonalità chiara della superficie, che costituisce una bella cornice esaltante le linee classiche del Duomo e le sue antiche origini.

Annalisa Fregonese




(da L'Azione, n. 21 del 11/05/2008)




 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2019 - revisione: 07/08/2007info sui cookie  -  contattateci