Ufficio Migrantes
 

Calendario diocesano
fino alla prossima settimana:

Oggi: mercoledì 20

20:30: CSB: "Padri e figli... Da incorniciare. La paternità immaginata"

Domani: giovedì 21

20:30: Settimana sociale diocesana: "Popolarismo, populismo, sovranismo"

Dopodomani: venerdì 22

Seminario "Mistero Grande"

19:00: S. Messa presieduta dal Vescovo con un gruppo di Comunione e Liberazione

20:30: Settimana sociale diocesana: "La sfida del partito popolare"

sabato 23 febbraio

08:30: Ritiro spirituale per le religiose dell'USMI

09:30: Incontro dei moderatori e degli aiuto moderatori delle Unità Pastorali

15:00: Incontri sull'affettività per adolescenti Papà-Figlio

15:00: Il vescovo incontra i catecumeni del secondo anno

20:30: Testimonianza su Chiara Corbella Petrillo

domenica 24 febbraio

09:00: Settimana sociale diocesana: "La stretta via dei cattolici in politica"

15:00: Incontro del percorso missionario "Andiamo oltre"

lunedì 25 febbraio

Corso di aggiornamento del presbiterio

09:30: Seminario di studi biblici sulle Lettere di Pietro

martedì 26 febbraio

20:30: Seminario di studi biblici sulle Lettere di Pietro

mercoledì 27 febbraio

09:00: AC: Giornata di spiritualità per adulti e terza età

venerdì 1 marzo

14:30: Carcere e umanità

19:00: Incontro di preghiera per e con le famiglie ferite

19:30: Riunione del Consiglio Pastorale Diocesano

20:30: Settimana Sociale diocesana: cineforum su "Papa Francesco - Un uomo di parola"

sabato 2 marzo

20:45: La nostalgia del padre

domenica 3 marzo

18:30: S. Messa con il Vescovo per l'avvio dell'iniziativa "Il germoglio"


carattere piccolo carattere normale carattere grande

Ufficio Diocesano "Migrantes"

Responsabile
don Adriano Zanette

via Ungheresca Nord, 68 - loc. Ramera - 31010 Mareno di Piave (TV)
telefono e fax 0438/499005


Collaboratore, per la pastorale dei Fieranti e dei Circensi
don Mirko Dalla Torre

piazza Martiri, 7 - 31020 Sernaglia della Battaglia (TV)
telefono e fax 0438/966202; mail: mirkodallatorre CHIOCCIOLA libero PUNTO it



Lo scopo primario della nostra Commissione è quello di avvicinare gli immigrati cattolici per aiutarli a vivere e praticare la loro fede e poi quello di favorire l'accoglienza e l'integrazione di tutti gli immigrati che sono presenti nel nostro territorio.

Nel programma di quest'anno vogliamo continuare ad essere vicini ai gruppi di immigrati cattolici già costituiti e che hanno dei sacerdoti loro connazionali o italiani che li seguono sia per delle sante messe domenicali sia per la vicinanza pastorale. Questi gruppi sono quelli dei Ghanesi, dei Nigeriani, dei Filippini, degli Ucraini, dei Rumeni, dei Senegalesi, dei Cingalesi, dei Latino-Americani. Se ci riuscirà, ne costituiremo degli altri.

Avremmo bisogno che qualche volontario in più si inserisca nella Commissione, per arricchirla con la sua sensibilità e estendere la sua presenza in diocesi in modo più capillare.

Ci prefiggiamo di ricordare alle parrocchie, alle associazioni e ai gruppi che devono invitare i migranti a farne parte.

Sarebbe bello se potessimo trovare qualcuno che intervenga di più nei mass media per far crescere il non facile spirito di accoglienza.

È nostro impegno ricordare l'invito rivolto dal papa ad ogni parrocchia di Europa ad accogliere una famiglia di profughi.

Ci proponiamo di aiutare tutte le parrocchie della diocesi a celebrare la Giornata dei Migranti, che cade la terza domenica di gennaio. Vorremo ripetere l'esperienza del tavola rotonda realizzata l'anno scorso, cercando di prepararla meglio e di coinvolgervi anche i giovani.

Prepareremo a livello diocesano la Messa dei Popoli, che celebreremo il giorno di Pentecoste, 15 maggio 2016, alle ore 11.00 nella Chiesa della Madonna della Pace.

Sarebbe molto bello se qualcuno, che è a contatto con immigrati cattolici, li invitasse a partecipare alla messa con i loro connazionali, se c'è. È per questo che riportiamo il calendario delle messe delle diverse nazionalità.


Sante Messe con gli immigrati

Per il 2018, si può consultare questa pagina del settimanale diocesano L'Azione.

Pastorale dei circensi e dei fieranti

Accoglienza e catechesi: la Chiesa diocesana a fianco degli operatori dello spettacolo viaggiante

L'accoglienza, prima di tutto. È ciò che offre la Pastorale dei Fieranti e dei Circensi a quanti, operatori dello spettacolo viaggiante, arrivano nelle piazze dei paesi e delle città della Diocesi di Vittorio Veneto.

L'incontro degli abitanti delle carovane con il sacerdote e con i laici diventa motivo di conoscenza o approfondimento dei rapporti ed occasione per vivere un'esperienza di fede condivisa.

Solitamente sono gli esercenti del luna park ad essere visitati dai membri di tale pastorale, essendo più rara la presenza nei nostri territori dei circhi.

"Oltre all'accoglienza al momento dell'arrivo - spiega don Mirko Dalla Torre - ci occupiamo degli itinerari di Iniziazione cristiana. In particolar modo curiamo la catechesi degli stanziali che durante l'inverno sono fermi in un luogo. In primavera, prima che riprendano l'attività a pieno ritmo, il Vescovo presiede la celebrazione della Prima Comunione e della Cresima.

Inoltre ci dedichiamo, con alcune coppie di riferimento, alla formazione al matrimonio cristiano. Essendo gli aspiranti sposi persone che si spostano per lavoro, non potrebbero frequentare il corso classico per fidanzati organizzato dalle nostre foranie".

Sono circa una quindicina le persone impegnate in tale servizio che ormai nella nostra Diocesi dura da moltissimi anni. In passato è stato organizzato anche un pellegrinaggio a Roma per prender parte all'udienza del Papa.

"L'impegno del sacerdote e dei catechisti - conclude don Mirko - vuole indicare la presenza della Chiesa diocesana in mezzo questa gente che molte volte si trova ai margini della società".




 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2019 - revisione: 18/01/2018info sui cookie  -  contattateci